Il Giornale di Calabria, Reggio calabria 9 agosto 2017 – “Onorare la memoria del giudice Scopelliti oggi non è solo vivere nel suo esempio,

è anche impegnarsi per restituire al Paese verità e giustizia. Per questo il mio più sentito ringraziamento va alle donne e agli uomini delle forze dell’ordine e ai magistrati che lavorano senza sosta da anni in questa direzione”. Lo ha detto Rosanna Scopelliti, deputata di Ap, presidente della Fondazione Antonino Scopelliti, nel giorno della commemorazione dell’uccisione del padre, giudice brutalmente ucciso dalla ‘ndrangheta nel 1991. “Le inchieste condotte dalla Dda di Reggio Calabria – ha detto – fanno luce su scenari complessi e cupi che evidenziano legami malati tra mafie, massonerie e parti infedeli delle istituzioni. L’invito ai magistrati è ovviamente a proseguire con determinazione in questo senso e alla classe dirigente, alla politica, ai partiti chiedo di avere più coraggio: di fare autocritica e pulizia interna. La magistratura – conclude Scopelliti – ha il dovere di reprimere, la politica sana ha il dovere e la necessità di prendere le distanze ed isolare chi la disonora”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *